Parigi e dintorni: l’itinerario perfetto in 6 giorni. Parte 2

Rieccoci con il secondo appuntamento nel nosto itinerario Parigi e dintorni in 6 giorni. Louvre, Giardini delle Touleries, Cattedrale di Notre Dame e Arco di Trionfo.

Giorno 2. Dal Louvre all’Arco di Trionfo passando per la prima visita a Notre Dame

Dici Musei e pensi al Louvre. Un binomio assoluto per chi parla di cultura, arte e storia. Se poi ci si ritrova a Parigi, il connubio diventa ancora più forte ed una visita è imperdibile. Anche noi abbiamo resistito per poco al richiamo del fascino del Museo più visitato al mondo (2018 chiuso con oltre 10 milioni di visitatori) e al nostro secondo giorno parigino ci siamo ritrovati dinanzi all’iconica piramide di vetro.
Giusto un cenno ai biglietti. Prenotabili anche in anticipo per evitare la fila, partono dai 15,00€. Per i minori di 25 anni, notizia incredibile: ingresso gratuito.

Tendenze nel mondo dei viaggi

Dell’immensità e della storia di questo museo ne hanno già scritto in tanti, perciò noi vi parliamo esclusvamente delle nostre emozioni: disorientamento e stupore.
Disorientamento. La maestosità delle sale e le innumerevoli opere ti stordiscono quasi. Ti fanno sentire piccolo e completamente assorbito da tutto ciò che ti circonda. Respiri arte ad ogni passo e ti sieti riempito di tanta meraviglia.
– Stupore. La Gioconda, La Nike di Samotracia, Amore e Psiche, La libertà che guida il popolo. Opere studiate e ristudiate, ma più belle di ogni immaginazione. Ti lasciano scoprire continuamente dettagli incredibili, che ti portano a riflettere sulla straordinarietà degli artisti.
Non si può proprio stimare la durata della visita a questo museo. Può capitare che un’opera ti rapisce e prima di riuscire a liberarti dalle sue grinfie ce ne passa di tempo.

Giardino delle Tuleries: passeggiata in mezzo al verde

All’uscita dal museo, è d’obbligo una passegiata nel verde degli splendidi Jardin des Tuleries. All’entrata si viene subito colpiti dallo stile neoclassico dell’Arc de Triomphe du Carrousel, fatto eregere da Napoleone per celebrare le sue vittorie. Vi è poi un tripudio di verde con la minusioza cura dei giardini, rallegrati dalla presenza di diversi artisti di strada. Ci sono anche diversi chioschi, con ampia scelta di specialità francesi come crepes e quiche salate. Incamminandoci lungo la Senna, abbiamo raggiunto l’isolotto centrale della città dove si trova la Cattedrale di Notre Dame. Qui a pochi passi, siamo rimasti davvero impressionati dalla facciata esterna della Conciergerie (quando ritorneremo a Parigi siamo curiosi di vederla all’interno)

Cattedrale di Notre Dame: visita all’interno

Tra le mete più desiderate prima di partire c’era sicuramente la Cattedrale di Notre Dame. Nei nostri sei giorni ci siamo tornati più volte, frazionando la nostra visita. Per godere ancora di più della sua bellezza. Come prevedibile, qui le code e la calca dei turisti è importante, ma ritrovarsi di fronte ad un pezzo di storia così importante lenisce ogni attesa. Ogni angolo esterno offre la possibilità di scoprire i tanti dettagli gotici e divertirsi con le espressioni dei Gargoyle.
L’attesa viene ripagata poi anche dalla magnificenza della navata interna, dalla maestosità delle possenti colonne e dal rosone centrale.

Arco di trionfo: vista mozzafiato su tutta la città

L’Arco di Trionfo non può mancare nell’itinerario parigino, ma l’errore che commettono tutti è di non salire sulla sua sommità. Noi ve lo consigliamo tantissimo, soprattutto verso il tramonto. Sì, è vero che all’inizio vi maledirete per la scelta mentre state affrontando i quasi 300 scalini a chioccioola, ma poi vi meraviglierete della vista. La prospettiva degli Champs Elysee, che partono proprio sotto i vostri piedi, la geometrica architettura urbana dei quartieri parigini, la Torre Eiffel in lontananza così come la scoperta di Montmarte, i grattacieli di Montparnasse offrono una panoramica a 360° dell’intera città.
Per farvi rendere conto di cosa stiamo parlando, vi lasciamo proprio con queste foto e vi diamo appuntamento alla prossima tappa del nostro itinerario Parigi e dintorni: Disneyland.

Parigi e dintorni: l’itinerario perfetto in 6 giorni. Parte 1

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *